INFORMAZIONI TECNICHE

PE100 e PE80

Le prime applicazioni del polietilene (PE) per la produzione dei tubi risalgono agli inizi degli anni ’50.
Il polietilene, tramite successive evoluzioni dal PE40 al PE100, è divenuto uno dei materiali più utilizzati al mondo per la realizzazione di reti per il trasporto di acque e gas con pressioni nominali di esercizio fino a 25 bar.
Le caratteristiche del polietilene consentono di progettare reti con eccellenti prestazioni idrauliche e meccaniche, i cui costi di installazione e manutenzione sono di gran lunga inferiori rispetto a quelle realizzate con materiali tradizionali. L’utilizzo del PE100, in particolare, offre un’aspettativa di vita utile delle reti superiore ai 100 anni.

Caratteristiche fisiche e meccaniche del PE80 / PE100.

spec1

Requisiti di classificazione PE80 / PE100.

spec2

Variazione delle pressioni massime di esercizio (bar) in funzione della temperatura (secondo norma UNI EN 12201).

spec3

 

 

 

-

 

 

[top]

Il polietilene PE100 RC (Resistant to Crack)

Il polimero PE100 RC (Resistant to Crack), ultima evoluzione del polietilene, è una resina poliolefinica che garantisce una resistenza alle sollecitazioni esterne, in particolare ai rischi di frattura connessi alla natura del sottosuolo ed alle modalità di installazione, notevolmente superiore al polietilene tradizionale.
Il PE100 RC, ad elevatissima resistenza alla propagazione lenta della frattura, presenta valori di SCG (Slow Crack Growth) superiori a 5.000 ore, mentre il PE100 standard raggiunge le 2.000 ore.
Le ottime prestazioni dei tubi realizzati in PE100 RC consentono di minimizzare le problematiche connesse alla posa favorendo modalità di installazione a basso impatto ambientale, quali la posa senza letto di sabbia e le moderne tecnologie trenchless e no-dig, ovvero senza scavo della trincea (ploughing / slip lining / close fit / pipe bursting / horizontal directional drilling / ecc.).

Confronto tubi PE100 / tubi PE100 RC.

spec4

 

[top]